NEWS - Tutte le foto del Marocco 2014 e delle Canarie 2014!!

NEWS - Tutte le mie fotografie!!

Guatemala

Indice
Guatemala
Introduzione
Scheda informativa
Cartina
Itinerario
Antigua - 1
Antigua - 2
Lago Atitlan
Diario di viaggio
Musica
Letteratura
Tutte le pagine
AddThis Social Bookmark Button

Vista del lago AtitlanVista del lago AtitlanUna terra così piccola, ma talmente piena di vulcani, laghi, cittadine coloniali, montagne, fiumi, foreste, luoghi magici... che vale la pena fermarsi a lungo...

Anche la vita indigena è molto intensa e le vicende che ha attraversato il paese accrescono indubbiamente la voglia di conoscere e salvare un popolo così fiero e nobile.

 


Introduzione

Venti del popolo mi chiamano,
venti del popolo mi portano,
danno ampi spazi al mio cuore
e respiro alla mia gola.
Così canterà il poeta
quando la morte verrà
lungo le strade del popolo
da quest'istante e per sempre.

Victor Jara - Venti del popolo

Agosto 2006... Guatemala: l'anima ed il colore del Centro America...

La prima cosa che colpisce del Guatemala è il colore dei luoghi e delle forme, la sua orografia variegata ed affascinante in un territorio in fondo così piccolo.

Colline, altopiani, vulcani, laghi, si alternano senza sosta, in panorami ricchi di suggestione... Non è comunque da dimenticare il mare: la costa sul Pacifico, e un lembo di terra affacciato sul Mar dei Caraibi...

Inoltre, il maggior colore è aggiunto sicuramente dalla quantità di vita indigena che si respira ovunque, nelle sue città, villaggi e nei coloratissimi mercati.

Antigua, una delle città coloniali più belle d'America, suggestivamente a riposo ai piedi di diversi vulcani... L'atmosfera magica del lago Atitlan...

E poi luoghi noti in tutto il mondo (che purtroppo non sono riuscito a visitare): il mercato di Chichicastenango, le rovine di Tical, Rio Dulce...

Un'unica considerazione: con mia somma sorpresa il Guatemala è tra i posti più invasi di turismo del mondo, con tutti gli effetti negativi che ciò comporta...

Per trovare qualche aspetto ancora un pò autentico dedicate un pò di tempo a visitare qualche luogo non segnato sulle guide. Altrimenti il rischio di sentirsi inglobati in un enorme tour organizzato è alto ...


Scheda informativa

Queste informazioni sono aggiornate al 1-10-2004 e sono tratte dal bellissimo sito www.turistipercaso.it.

Per avere informazioni piu' aggiornate vi rimandiamo infatti al buon Patrizio Roversi e Syusy Blady, seguendo il link: Turisti per Caso - guatemala

Nome in lingua locale:
Republica de Guatemala
Governo:
Repubblica presidenziale
Superficie (Km²):
Km 108.889
Popolazione:
10.998.602
Densità della pop. (abitanti per Km²):
105 ab. Per Km2
Capitale:
Guatemala
Lingue utilizzate:
Spagnolo (uff.) Dialetti Maya

Religioni:
Cattolici 75% Protestanti 25%
Gruppi etnici:
Amerindi 55% Meticci 30% Creoloi ed Europei 15%
Moneta:
Quetzal
Fuso orario:
-6
Prefisso telefonico:
00502
Corrente elettrica:
120V 60 Hz A, B, G, I


Documenti necessari per l'accesso:
Oltre al passaporto è necessaria una carta turistica rilasciata dal Consolato e da alcune Compagnie Aeree
Ambasciate e consolati in Italia:
Via Colli della Farnesina, 128 00178 Roma Tel.06/36307392 Fax 06/3291639
Ambasciate e consolati in loco:
Guatemala 5 Avenida 8-59, Zona 14
Tel. 00502 3374557/58/78/88
Fax 3370795
Telex 00372 5129 ITALDIPL GU

Puerto Barrios 5 Avenida y 13 Calle Esquina, Puerto Barrios
Tel 00502 9480015/9485518
Quetzaltenango 6a Calle, 23-21 - Zona 3
Tel 00502 7614467
Fax 7614686
Email e siti Internet: ambaguat7@terra.com.gt hicea@c.net.gt

 


Cartina

A continuazione e' riportata una cartina schematizzata del Guatemala, per chi si accontenta.

Cliccando su di essa, o sul link sotto indicato, potrete invece visualizzare una cartina politico-fisica in ottimo dettaglio: Download cartina Guatemala (330kb circa)

Cartina GuatemalaCartina Guatemala

Courtesy of The General Libraries, The University of Texas at Austin - http://www.lib.utexas.edu/maps


Itinerario

Il nostro soggiorno in Guatemala è stato breve, continuazione del viaggio in Honduras. Ricapitolando tutto l'itinerario, l'arrivo è stato a Roatan , dove ci siamo sistemati nella tranquilla West Bay.

Quindi nell'Honduras continentale, a Tela, a Punta Sal ed al Parque Lancetilla, a San Pedro Sula, a Copan e alle famose rovine maya di Copan ruinas.

Quindi ecco finalmente il Guatemala, tappa d'obbligo la città coloniale di Antigua, meravigliosa e colorata, poi un salto a visitare i suoi vulcani, primo tra tutti il Pucaya.

E poi verso la pace e l'atmosfera magica del lago Atitlal, con tappa a Panajachel, alla pittoresca San Marcos, e nella pacifica ed affascinante San Pedro.

Quindi ritorno in Honduras, a Trujillo, a La Ceiba e a Roatan, d ove ci aspetta l'aereo di ritorno.

A cont inuazione riporto il mio itinerario completo, che ha richiesto 21 giorni di tempo circa.

 

- Roatan
- Tela
- Copan
- Antigua
- Lago Atitlan
- San Pedro
- Trujillo
- La Ceiba
- Roatan
13-15 Ago.
16-17 Ago.
18-19 Ago.
20-21 Ago.
22-23 Ago.
24 Ago.
25-27 Ago.
28 Ago.
29 Ago.-02 Set.

Antigua - 1

Arco che unisce due ali del vecchio conventoArco che unisce due ali del vecchio convento

 

Antigua Guatemala, l'antica capitale del Guatemala, è una delle città coloniali più belle dell'America Latina.

 

 

Le sue vie squadrate ed acciottolate, le sue piazze, le sue miriadi di chiese e conventi, le sue case colorate fanno sì che ogni angolo del centro sia curioso, tanto da spingere chiunque a gironzolare senza meta.

Cattedrale e Volcan de AguaCattedrale e Volcan de Agua

 

 

 

Tra i monumenti che meritano maggior considerazione, la Chiesa de la Merced, la Chiesa Di San Francesco, esempi di architettura barocca ispano-americana e altre svariate antiche chiese in rovina.

 

Mercato dei fioriMercato dei fiori

 

 

La cornice che si osserva alzando gli occhi al cielo, fatta di montagne e vulcani, tra cui il Volcán de Fuego, il Volcán de Agua e l'Acatenango, rende ancor più piacevole il luogo.

 

La MercedLa Merced

 

 

Al mercatoAl mercato

 Tra gli altri luoghi che meritano una visita, anche senza comprare nulla, di sicuro il mercato alimentare e quello dei fiori, appena fuori dal centro. Quello artigianale è, ovviamente, rivolto essenzialemte ai turisti, quindi molto meno tipico..

 

 

Per curiosità, i conquistadores chiamarono ufficialmente la città La Muy Noble y Muy Leal Ciudad de Santiago de los Caballeros de Guatemala (La Nobilissima e Lealissima Città di Santiago dei Cavalieri del Guatemala)...

 


Antigua - 2

 

Altra chiesaAltra chiesa

Antigua, è inoltre un ottimo punto di partenza per esplorare i dintorni. Tra le tante escursioni, si può scegliere tra quella affascinante quella al vicino vulcano Pacaya, alle volte in eruzione, oppure al più impegnativo Acatenango.

 

 

 Per il Pacaya, la bellezza di giungere fino a pochi metri dalla lava è sicuramente emozionante, peccato solo per l'affollamento circostante...

Al vulcano PacayaAl vulcano Pacaya

 

 

 

Può anche essere suggestivo scegliere l'ascesa al tramonto, per osservare i disegni della lava nella notte.

 

Al vulcano PacayaAl vulcano Pacaya

 

 

Le colorate strade di AntiguaLe colorate strade di Antigua

 

E proprio per queste bellezze Antigua viene spesso scelta come base per esplorare il paese. E adesso un paio di nei... Nel centro storico, la vera vita guatemalteca è quasi sparita (salvo reincarnarsi nelle venditrici di artigianato), lasciando spazio a ostelli, agenzie e ristorantini, comunque graziosissimi, in stile europeo (con prezzi purtroppo un pò meno graziosi...).

 

 

StudentesseStudentesse

Vulcano PacayaVulcano Pacaya

 

 

Anche i prezzi dell'artigianato tendono alle volte all'inverosimile, con richieste di partenza tali da scoraggiare anche il più accanito contrattatore, per prodotti tendenzialmente un pò inutili e monotoni....

 

 

Per stradaPer strada

 

 

Tutto ciò per dire che nella sua bellezza, Antigua ha purtroppo perso, causa turismo, un pò del suo spirito. Quindi non indugiate troppo, salutatela per andare a scavare nel resto del Guatemala...

 


Lago Atitlan

 

Il lago Atitlan... Uno dei luoghi più magici al mondo... Effettivamente, essendo poco incline ad entusiasmi di misticismo di massa, prima di giungergi mi ero domandato cosa potesse avere un lago per accentrare questo fascino.

Lago e vulcanoLago e vulcano

 

 

Ma l'arrivo, dall'alto dei monti circostanti, con la discesa a piedi, con calma, mi ha permesso di assaporarne dapprima la bellezza, con il lago inscritto nei tre vulcani circostanti, l'Atitlàn, il Tolimàn ed il San Pedro.

Ritratti di San MarcosRitratti di San Marcos

 

 

E proprio la presenza di questi tre vulcani, legati ad antiche leggende maya, fanno sì che il luogo sia ritenuto magico e qui si concentri parecchia energia spirituale.

 

 

Vista dall'altoVista dall'alto

Per il resto, sulla sua riva sorge Panajachel, luogo di passaggio obbligato per imbarcarsi per tutti i paesini, ma di per sè poco interessante (salvo per comprare dozzinale artigianato o rifornirsi di ogni genere di sostanza, probabilmente anch'essa dozzinale...)

 

Ritratti di San MarcosRitratti di San Marcos

 

 

 

San PedroSan Pedro

 

Consigliatissimo invece San Marcos, un paesino molto bellino (se lo si riesce a trovare... molti scambiano una comunità di sballoni sorta in riva al lago con il paesino...), in cui si riscopre ancora la timidezza e curiosità dei suoi abitanti....

 

 

Lago al tramontoLago al tramonto

 

E poi San Pedro, forse il luogo migliore in cui fermarsi. E proprio qui che in allegra compagnia, dormento per pochi quetzal in riva al lago, di giorno e di notte, con le acque calme o con le acque tempestose, l'animo spirituale del lago ha iniziato a fare breccia dentro di me...

Ritratti di San MarcosRitratti di San Marcos

 

 

Un luogo che invita a fermarsi, sempre fermo e sempre in movimento... Ma evidentemente non era ancora tempo per me di fermarmi...


Diario di viaggio

Non viaggio mai senza il mio diario.
Uno deve sempre avere qualcosa di sensazionale
da leggere sul treno.

Oscar Wilde (1854-1900)

Al momento non ho ancora trascritto nessuna pagina dal mio diario.

Posso però iniziare a confessare che anche in Guatemala non sono stato un così prolifico scrittore, forse perchè la vita locale, sia diurna che notturna, dalle mille sfaccettature, mi ha trascinato in ogni istante, lasciandomi poco tempo per mettere giù le mie emozioni e sensazioni...


Musica

La terra ha musica
per coloro che ascoltano.

William Shakespeare

La componente per me più interessante della musica guatemalteca è quella tradizionale, che ha origine dai maya.

In quest'ottica, la musica era per i maya una forza spirituale, utile per cacciare i nemici, per chiedere aiuto agli spiriti amici o allontanare quelli ostili.

Gli strumenti tipici erano 'trombe' fatte con ossa oppure con grandi conchiglie, flauti di canna, sonagli di ogni materiale, ocarine....

Ora ovviamente gli strumenti si sono un po' evoluti, il canto può essere in spagnolo, ma la sensazione di melancolia e rapporto con il sacro tipica di questa musica rimane....

Tranquilli, durante il viaggio, in qualche festa o processione religiosa ci sarà di sicuro l'occasione per ascoltare qualcosa...


Letteratura

 

 

Non esiste vascello
che come un libro
ci sa portare
in terre lontane.

Emily Dickinson

Riporto a continuazione alcune letture che possono degnamente accompagnare o preparare un viaggio verso il Guatemala.

 

Rigoberta Menchu
-

Indigena guatemalteca, premio Nobel per la pace nel 1992, ha sofferto in prima persona e ha portato alla ribalta mondiale le vicende degli indios guatemaltechi, privati della loro terra, perseguitati, massacrati e costretti all'esilio. Mi chiamo Rigoberta Menchu, è il libro autobiografico che ha fatto conoscere al mondo la storia di vessazioni e suprusi subiti dagli indios.

 

Miguel Angel Asturias
-

Il Guatemala ha offerto nella sua storia alcuni scrittori di grande valore. Il più famoso è senz'altro Miguel Angel Asturias, (1899-1974), dedito alla cultura indigena e fondatore dell'università popolare del Guatemala.

Tra i libri più noti, Leggende di Guatemala ed Il signore Presidente, storia di un dittatore senza scrupoli, figura ben nota in Latinoamerica... Mulata de tal è un'altro libro curioso, singolare miscuglio di leggende indigene, avidità ed amore.

 

Altri autori, assieme a questi, sono indicati in una sezione generale di scrittori di viaggio. A voi completare l'opera: Letteratura di viaggio

 
  • images/viaggi/slideshow/bpe12.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe18.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe45.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil25.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil52.jpg
  • images/viaggi/slideshow/cuba56.jpg
  • images/viaggi/slideshow/guatemala02.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india53.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india76.jpg
  • images/viaggi/slideshow/nz30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan15.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan17.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan46.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011 - Copia.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-019.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-071.jpg
  • images/viaggi/slideshow/vietnam25.jpg

Apprezzi il mio lavoro?

Qualcosa che hai letto ti ha colpito?

Vorresti viaggiare ma non puoi farlo?

Aiutami a continuare a scrivere e viaggiare...

Prossimi viaggi
Non ci sono eventi al momento.
Viaggi passati
Mostra tutti...
I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri.

Charles-Louis de Montesquieu
devin_foresta.jpg