NEWS - Tutte le foto del Marocco 2014 e delle Canarie 2014!!

NEWS - Tutte le mie fotografie!!

Messico volontariato

Indice
Messico volontariato
Introduzione
Riferimenti volontariato
Scheda volontariato
Presentazione Progetti - 1
Presentazione progetti - 2
Case ecologiche
Costruzione vivienda - 1
Costruzione vivienda - 2
I volontari
Valutazione campo
Giornali locali
Tutte le pagine
AddThis Social Bookmark Button

Tutti a scuola...Tutti a scuola...

Ho deciso di affrontare una nuova esperienza, con uno spirito che esula dal solo viaggiare. La meta è stata nuovamente il Messico, però l'affascinante Messico del Nord, tra Ciudad Obregon ed il deserto di Sonora, questa volta con uno scopo differente.

Infatti sono stato volontario del Servizio Civile Internazionale, per partecipare ad un progetto di sviluppo locale in comunità rurale, in particolar modo la costruzione di case ecologiche.

 


Introduzione

Siate sempre capaci di sentire nel profondo
qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque,
in qualsiasi parte del mondo.
E' la qualità più bella di un rivoluzionario.

Ernesto Guevara detto il 'Che'

Novembre 2004... La famosa goccia d'acqua nell'oceano...

Bene, per dirla in poche parole, poche volte mi è sembrato di fare qualcosa di utile per gli altri nella mia vita. Questa è stata una di queste, e mi ha dato una soddisfazione ed una felicità incredibili. Costruire una bella casetta, e vedere una famiglia con il sorriso negli occhi, dove prima non c'era che una baracca... Beh...

Certo, non ho cambiato il mondo... Il mio modesto aiuto non è stato che la famosa 'goccia nel mare', però credo che sia un primo passo per unire la mia passione con i miei interessi sociali ed umanitari.

Perchè un altro mondo può essere possibile forse anche a partire da queste piccole cose, perchè, come disse Margaret Mead: non bisogna mai dubitare che un gruppo di cittadini possa cambiare il mondo. Di fatto è l'unica forma in cui si è ottenuto.

Riporto a continuazione un resoconto della mia esperienza, fornendo alcune indicazioni utili ( riferimenti, contatti, racconti, foto) a chi volesse intraprendere un'esperienza simile alla mia. E ne vale la pena, per gli altri e per noi stessi...


Riferimenti volontariato

Brevemente, il Servizio Civile Internazionale (S.C.I.), traggo dal loro sito, è un movimento laico di volontariato nato per contribuire attraverso il lavoro volontario a creare nuovi rapporti di cooperazione internazionale e comprensione tra i popoli, le premesse per una società e un mondo più giusto.

Con parole mie, il funzionamento e' il seguente. Il S.C.I. ha sedi sparse in tutto il mondo, ed in Italia nelle principali città. Durante l'anno (a Marzo solitamente) vengono organizzati dei week-end di formazione per i volontari interessati, in ognuna di queste città. Io l'ho trovato molto interessante e divertente, comunque. Fatto ciò, i volontari che sono convinti che le attività dello S.C.I. facciano al caso loro, scelgono un'area geografica per il loro campo di lavoro (ad esempio Africa, Sud America, Asia) ed indicano alcune preferenze tra i campi presenti all'interno di tale area. Quindi partecipano ad un secondo incontro, a Roma, destinato a questo particolare ambito geografico, e, dopo un pò, scoprono finalmente a quale campo sono assegnati.

Secondo me, la bellezza del S.C.I. sta nel fatto che si occupa dell'organizzazione e gestione dei volontari, ma non dei campi stessi. Questi sono gestiti da ONG locali che sviluppano progetti autonomi e che, per questo, hanno una conoscenza di sicuro migliore della realtà e della società con cui si va a collaborare.

Per approfondimenti, vi rimando ad alcuni siti. Il sito dello S.C.I. Italia, spiega nel dettaglio il funzionamento dell'associazione, dello S.C.I. internazionale, offre una panoramica più completa dei campi di lavoro esistenti.

Per quanto riguarda il campo che io ho svolto nello specifico, quello di Viviendas Ecologicas, con Provay come associazione partner, presso Ciudad Obregon, Sonora, Mexico, vi rimando al loro sito: Provay ed al sito del servizio civile internazionale messicano: SCI Mexico

SCI Italia SCI Internazionale SCI Messico Provay

Scheda volontariato

Riporto a continuazione alcuni dettagli sul campo di lavoro a cui ho partecipato, indicando in maniera sintetica le generalità ed il lavoro fisico svolto. Per ulteriori dettagli riporto a fine pagina il link al programma del campo (in spagnolo), inviatomi dall'associazione partner Provay, che racchiude queste ed molte altre informazioni utili.

1. Nome del campo
CAUCE-PROVAY-01 - Laboratorio operativo di vivienda ecologica (casa ecologica).

2. Contatti locali
Associazione Provay: Monica Escobedo, mescobed@avantel.net

3. Luogo del campo
Cd. Obregon, Sonora, Mexico e villaggi dei dintorni (Campo 5 , Cocorit). (vedi cartina).

4. Durata e date
Tre settimane. Tra Novembre e Dicembre.

5. Descrizione del lavoro fisico

i. Collaborazione nel lavoro di costruzione di adobes .
(Gli adobe sono dei mattoni del peso di 13 kg. circa, fatti con sabbia, terra e paglia lasciati ad esiccare al sole. Sono il materiale tradizionale utilizzato dagli yaquis per la costruzione delle loro case, ottimo isolante per i 50 gradi dell'estate e per il fresco dell'inverno).

ii. Collaborazione operativa nel lavoro di costruzione di viviendas ecologicas (case ecologiche).
Tali case sono costrutite interamente con gli adobes, utilizzando paglia e fango freschi come malta di costruzione. Il cemento armato viene utilizzato solo per il basamento, per alcune piglie portanti e per i traversi. Anche il tetto della casa viene costruito con materiale ecologico: cartone, paglia pressata, steli di canna rinforzato con poco cemento armato, per dare leggerezza e solidità alla struttura.
Ingegneri ed architetti locali sono impiegati per la fase di progettazione. I volontari partecipano alla costruzione materiale della casa, ovviamente, sotto la saggia e simpatica guida di muratori ed operai locali...

Allego documento relativo, inviatomi a suo tempo da Provay, relativo alla descrizione del campo. Qui avrete a disposizione ogni dettaglio:

 


Presentazione Progetti - 1

 

I primi giorni li abbiamo trascorsi a conoscere i progetti, condotti in loco dalle associazioni locali.

Presentazione 'ufficiale'Presentazione 'ufficiale'

 


Giornate intense, visitando i programmi, dislocati in varie sedi: Valle Verde (ex- missione), Esperanza, Cocorit, Pueblo Yaqui e Ciudad Obregon.

Taller di cucitoTaller di cucito

 

 

 

Sede di PonguinguiolaSede di Ponguinguiola

 

Tra le varie attività, per farla breve, vi sono migliaia di laboratori per adulti e/o bambini. Si impara a cucinare, si impara a cucire, a suonare la chitarra, a ballare. Si impara l'inglese, ad usare un computer.

 

Coltivazione di MoringaColtivazione di Moringa

 

 

Tutti a scuola...Tutti a scuola...

 

A volte si da semplicemente un luogo dove le persone del villaggio possano riunirsi, o dove i bambini possano passare il tempo o giocare. In alcune colonie questo diventa molto importante, perchè il furto di bambini è uno dei problemi da affrontare quotidianamente.

 

 


Presentazione progetti - 2

 

Altre attività riguardano l'educazione nelle scuole, portata avanti dall'allegra associazione di Ponguinguiola. Dove si leggono storie ai più piccoli e si avvicinano i più grandi alla lettura in maniera molto divertente...

Tutti a scuola...Tutti a scuola...

 

 

Prevenzione contro i furti di bambiniPrevenzione contro i furti di bambini

 

F.A.I, Fundacion Apoyo Infantil, porta invece avanti progetti di educazione nel campo di igiene e salute alle famiglie, nonchè di educazione ai bambini.

 

 

Alcuni servizi medici, come dentista o primo soccorso, legali (avvocato) e di consultorio familiare sono offerti gratuitamente nelle sedi sparse per i piccoli villaggi.

Bazar y RecicladoBazar y Reciclado

 

 

 

Scuola di cucinaScuola di cucina

 

Attività collaterali sono la coltivazione di piante usate come integratori alimentari (la moringa, proveniente dal Senegal), il riciclaggio di abiti e tessuti (Bazar y Reciclado).

 

 

 

Centro F.A.I.Centro F.A.I.

 

L'ultima attività che è probabilmente quella di maggior rilevanza in termini di impegno e di cifre è, quella a cui mi sono dedicato io, ovvero la costruzione di case ecologiche per le famiglie povere che abitano in baracche. A questo tema sono dedicate le pagine seguenti.

 


Case ecologiche

E giungiamo al progetto di volontariato del quale mi sono occupato più da vicino. In questa pagina riporto alcuni esempi di viviendas ecologicas già terminate o in fase di conclusione. La descrizione della procedura di costruzione è riportata nelle prossime pagine.

Casa ecologicaCasa ecologica

 

Le viviendas ecologicas si basano su alcuni progetti standard, per fornire alle famiglie che vivono nelle casas de cartón , case di cartone, ovvero baracche, una sistemazione degna di essere chiamata tale.

Casa ecologicaCasa ecologica

 

La famiglia partecipa alla costruzione della casa con un contributo in denaro, da versare mese per mese, mentre buona parte è pagata da Provay o dal municipio di Cajeme.

Casa ecologicaCasa ecologica

 

Inoltre è scopo del progetto fare si che ogni famiglia partecipi attivamente, costruendo i propri adobe , mattoni in paglia e fango essiccati al sole, (per una casa da 70 mq. occorrono circa 1300 adobes), partecipando alla personalizzazione del progetto e alla successiva costruzione della casa.

 

Sede di Provay a CocoritSede di Provay a Cocorit

 

L'uso di materiali tradizionali ed ecologici aiuta il popolo yaqui a mantenere le proprie tradizioni. Inoltre, tali materiali, sono i più idonei ad isolare la casa nella torrida estate sonorense (50 gradi…) e nel fresco inverno.

 

Chiesa di CocoritChiesa di Cocorit

 

Terminata la costruzione, ogni famiglia personalizza la casa dipingendola e decorandola a proprio piacimento. I risultati, evidenti nelle foto, sono proprio carini ed assolutamente identici a quelli ottenuti utilizzando mattoni tradizionali. Persino la sede stessa di Provay è costruita come vivienda ecologica solamente con materiali tradizionali.

 

Strada di CocoritStrada di Cocorit

 

 

Una curiosità: dalle università dei vicini States giungono spesso architetti a studiare la modalità di costruzione con adobes, di moda presso i ricchi texani…

 

 

 


Costruzione vivienda - 1

Ed eccoci al lavoro pratico effettuato nel campo di lavoro. Vi avviso, intervallerò la mia narrazione tra dettagli più didattici e ricordi più ameni, a ricordo che la bellezza del progetto non è stato edificare una casa, ma condividere l'umanità del vivere quotidianamente e costruire qualcosa di importante in compagnia.

Casa de cartónCasa de cartón

 

Nelle foto sono illustrate le varie fasi della costruzione della vivienda. Sul terreno identificato per la costruzione, la prima operazione da svolgere è stata l'abbattimento della casa de cartón in cui viveva la famiglia.

Le fondamenta - 1Le fondamenta - 1

 

Vi assicuro che tale casa de cartón era veramente angusta: pochi metri quadrati, pavimento di terriccio, pareti di cartone, polistirolo, legno, ogni materiale di recupero. Scorpioncini ed ogni tipo di insettini in ogni dove..

Le fondamenta - 2Le fondamenta - 2

 

 

Fatto ciò la successiva fase è stato il fissaggio della planimetria sul terreno, con la colata del concreto (cemento, sabbia e ghiaia) sulle armature per creare la piattaforma della casa.

I mattoni: gli adobeI mattoni: gli adobe

 

 

 

Paglia e fango, usati come maltaPaglia e fango, usati come malta

 

Quindi: al lavoro: adobes e fango i materiali di lavoro. E così, mattone dopo mattone, fango dopo fango, le pareti iniziano ad innalzarsi..

 

I primi muriI primi muri

 

 

 

Il descanso di Bernardo, l'abuelitoIl descanso di Bernardo, l'abuelito

Ovvio che i problemi non mancano: la verticalità delle pareti è difficile da raggiungere e da mantenere: a volte occorre abbattere un muro e rialzarlo…

 

 

Maja al lavoroMaja al lavoro

 

 

La precisione e le attrezzature dei muratori messicani non hanno nulla a che vedere con le nostre. Tuttavia, Pancho e Johnny, i muratori yaqui, compensano con l'inventiva, la fantasia, le sbronze ed il buon umore….

 

 

 

 


 

Costruzione vivienda - 2

La vida en la vivienda ecologica es demasiado agitada..., risuona ogni tanto nell'aria.

Colazione sostanziosa con pollo arrosto e tortillas de harina, una birra ogni tanto, qualche scappata in mezzo ai campi per i propri bisogni e, '¡¡Como no!!', un assaggio di frijoles, i fagioli tanto cari all'abuelito Bernardo.

Johnny e PanchoJohnny e Pancho

 

L'abuelito Bernardo dal sorriso sempre stampato sulle labbra, in grado di pronunciare in tre settimane due sole frasi comprensibili ai più:'He logrado mi sobriedad', riferito al suo abbandono degli alcolici e 'Y la morena, ¿donde està? ', moto di quotidiana sorpresa nel non vedere Alessandra al mattino (impegnata a scuola con i bimbi).

La casa cresce...La casa cresce...

 

 

E così, in compagnia di Alessandra, Maja e Emanuelle, le altre volontarie, la casa prende forma, cresce, mentre la famiglia di Florencia e Dulce (di nome e di fatto) , mamma e figlia destinatarie della vivienda, diventa a poco a poco anche la nostra famiglia.

A fare adobesA fare adobes

 

Attorno a noi c'è molta umanità: Martín, il figlio più grande, soprannominato simpaticamente dagli amici tontín, per le spiccate doti intellettuali, si aggira tutto il giorno per i prati inseguendo galline.

Ignacio, detto Nacho, bambino delle vicinanze, diventa nostro aiutante e si dimostra, ovviamente, inventore di facili giochi con i quintali di fango a disposizione.

A fare adobesA fare adobes

 

L'enigmatica figura di un vecchietto, dall'aria di malandato saggio cinese, si aggira ogni tanto trascinando stancamente qualche pietra, arrivando chissà da dove ed andando chissà dove.

L'interno del tettoL'interno del tetto

 

Tutto ciò era quanto accadeva in quel regno magico di costruzione della vivienda.

Tornando a quest'ultima, arrivati ad innalzare tutti i muri, fino a due metri dal suolo, è stato il momento di colare alcune piglie di cemento armato, e di colare i traversi per il sostegno del tetto.

 

L'esterno del tettoL'esterno del tetto

 

 

Ancora un po' di tempo per imparare ad intonacare, sempre con un miscuglio più liquido di paglia, sabbia e fango le pareti e, purtroppo, le nostre tre settimane di campo di lavoro sono terminate.

Alessandra e NachoAlessandra e Nacho

 

 

 

Il tettoIl tetto

 

 

Alla nostra casetta mancava ormai solo il tetto. A onor di cronaca, i tetti vengono costruiti con scatole sottili di cartone, riempite di paglia pressata, su travi di cemento armato, colando il tutto con cemento. In questa maniera il tetto rimane leggero e resistente allo stesso tempo. Il sottotetto viene ricoperto con canne, molto belle da vedere.

 

 

 

 

 


 

I volontari

Quest'ultima pagina è dedicata ad alcune delle persone che hanno condiviso con me quest'esperienza, ovvero agli altri volontari Alessandra, Maja e Emmanuelle, compagne che nemmeno nella mia immaginazione avrei immaginato cosí perfette.

 

La famiglia di Florencia ed ioLa famiglia di Florencia ed io

 

Un abbraccio alla famiglia di Florencia, (Bernardo, Dulce, Martín), ai muratori Pancho e Johnny. A tutti quanti auguro di non perdere mai l'allegria e la vitalità di quando li ho conosciuti.

 

MajaMaja

 

Un saluto anche a tutti quelli delle associazioni locali (e non) che ci hanno sempre trattato molto affettuosamente: Monica, Fili, Carlos, Luz, Gilberto, Guillermo, Patty, Monica di Ponguinguiola,…

 

La fiesta di addioLa fiesta di addio

 

Un brindisi, invece, alla cantina di Cocorit, che mi ha rallegrato con birra, balli, ed una gita al Seguro Social.

Emmanuelle ed AlessandraEmmanuelle ed Alessandra

 

 

 

 

Ed eccomi...Ed eccomi...

 

Ed un evviva dedicato alla fiesta della revolucion mexicana, e ad un camionista, che, compagno di sventura, mi ha riconosciuto solennemente cittadino onorario messicano…

 

 

 

 

 


 

Valutazione campo

Al termine dei campi di volontariato con il Servizio Civile Internazionale, ogni volontario compila un questionario di valutazione del campo.

Questo ha lo scopo di aiutare lo SCI a valutare la validità del campo di lavoro ed indirizzare e consigliare i futuri volontari nella scelta dello stesso (alcuni progetti sono, purtroppo, dei buchi nell'acqua, anche quando non si tratta di costruire pozzi...).

Bene, in tale ottica anche a me fa piacere condividere la mia esperienza e fare si che non rimanga solo dentro il mio spirito e la mia memoria, ma sia di aiuto anche agli altri.

Cliccando sull'iconcina potrete scaricare e leggervi con calma la mia valutazione. Non vi preoccuppate, essendo discorsiva è sufficientemente leggibile e non riporta altro se non quanto scritto in queste pagine, con qualche commento in più.

 


Giornali locali

 

Come già detto l'accoglienza nei nostri confronti è stata ottima e sempre accompagnata da simpatia e curiosità da parte dei locali, sia quelli coinvolti nei progetti che non.

A testimonianza, riporto un'articolo del giornale di Ciudad Obregon, El imparcial, in data 10/12/2004. Cliccando su di esso, avrete l'articolo in forma leggibile (260kb circa).

 

 
  • images/viaggi/slideshow/bpe12.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe18.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/bpe45.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil25.jpg
  • images/viaggi/slideshow/brazil52.jpg
  • images/viaggi/slideshow/cuba56.jpg
  • images/viaggi/slideshow/guatemala02.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india53.jpg
  • images/viaggi/slideshow/india76.jpg
  • images/viaggi/slideshow/nz30.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan15.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan17.jpg
  • images/viaggi/slideshow/tan46.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011 - Copia.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-011.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-019.jpg
  • images/viaggi/slideshow/thailandia-071.jpg
  • images/viaggi/slideshow/vietnam25.jpg

Apprezzi il mio lavoro?

Qualcosa che hai letto ti ha colpito?

Vorresti viaggiare ma non puoi farlo?

Aiutami a continuare a scrivere e viaggiare...

Prossimi viaggi
Non ci sono eventi al momento.
Viaggi passati
Mostra tutti...
Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno.

Guy de Maupassant, Al sole, 1884
terzani_pelle.jpg