AddThis Social Bookmark Button

Pecorelle neozelandesiPecorelle neozelandesiGli antipodi del mondo, una terra dove una natura selvaggia ed integra avvolge ogni respiro, e catapulta chi viaggia in un paradiso terrestre. Spiagge, geyser, vulcani, montagne, ghiacciai, fiordi, isole, verdeggianti colline.

E cos'altro: animali preistorici, il kiwi, il pukeko, il tuatara. Ed altri animali bellissimi ed affascinanti: balene, capodogli, foche, leoni marini, pinguini,... Al ritorno da questo viaggio i miei occhi hanno un'altra luminosita', sono piu' limpidi e più verdi...

 


Introduzione

Ka mate, ka mate
ka ora, ka ora
Tenei ta tangata puhuruhuru
Nana nei i tiki mai
I Whakawhiti te ra
Upane, upane
Upane, ka upane
Whiti te ra

Haka di Te Rauparaha


Dicembre 2003 - Gennaio 2004... Alla scoperta degli antipodi

In questo viaggio ci siamo dedicati alla scoperta di una delle terre più straordinarie e selvagge del mondo, la Nuova Zelanda.

Dopo l'arrivo ad Auckland, la moderna città delle vele, ci siamo dedicati all'esplorazione dell'isola del Nord, caratterizzata da chilometri di spiagge sensazionali, dai delfini della Bay of Island, e dalle regioni vulcaniche di Rotorua, la 'casa' dei Maori.

Il traghetto che ci ha condotto all'isola del Sud ci mostrato un paesaggio pressochè spopolato, integro e selvaggio.

Chilometri di coste ventose, abitate da leoni marini e foche, colline verdeggianti popolate di pecore, ghiacchiai, il Fox ed il Franz Joseph, che arrivano fino a pochi chilometri dal mare...

E poi ancora fiordi, il burrascoso Milford Sound, coste abitate da rari pinguini, visitate da balene e capidogli...

E ancora montagne, che si stagliano dal nulla, tra migliaia di laghi, fino ai 3700 mt. del Monte Cook.

Un viaggio che riempie di sicuro gli occhi ed il cuore a chi, come me, ama la natura...


Scheda informativa

Queste informazioni sono aggiornate al 1-10-2003 e sono tratte dal bellissimo sito www.turistipercaso.it.

Per avere informazioni piu' aggiornate vi rimandiamo infatti al buon Patrizio Roversi e Syusy Blady, seguendo il link: Turisti per Caso - Nuova Zelanda

Nome in lingua locale:
New Zealand _ Dominion of new Zealand
Governo:
Monarchia costituzionale
Superficie (Km²):
Km 270.534
Popolazione:
3.587.275
Densità della pop. (abitanti per Km²):
15 ab. Per Km2
Capitale:
Wellington
Lingue utilizzate:
Inglese (uff.) Maori
Religioni:
Anglicani 21,4% Presbiteriani 16% Cattolici 14,8% Metodisti 4,1%
Gruppi etnici:
Neozelandesi 73,8% Maori 9,6% Polinesiani 3,6%
Moneta:
Dollaro neozelandese
Fuso orario:
+12
Prefisso telefonico:
0064
Corrente elettrica:
240V 50 Hz I

Documenti necessari per l'accesso:
È necessario il passaporto in corso di validità, il permesso d'ingresso non è concesso per un periodo superiore a 3 mesi ( Nel caso dei cittadini Britannici 6 mesi)

Ambasciate e consolati in Italia:
Via Zara, 28 00198 roma Tel.06/4417171

Ambasciate e consolati in loco:
Wellington 34, Grant Road, Thorndon, (PO Box 463, Wellington)
Tel. 00644 4735339
Fax 4727255
Auckland 102 Kitchener Road, Milford, (PO Box 31-121, Milford)
Tel 00649 486 1888/4899611
Fax: 4861888
Christchurch 48, Seven Oaks Drive - Bryndwr
Tel 00643 3597372
Fax: 3592372
Dunedin 230 Forbury Road, St Clair (PO Box 214)
Tel 00643 4558631 - 4779765
Fax: 4558631
Email e siti Internet: ambwell@xtra.co.nz http://www.italy-embassy.org.nz/ ssalis@clear.net.nz


Cartina

A continuazione e' riportata una cartina schematizzata della Nuova Zelanda, per chi si accontenta.

Cliccando su di essa, o sul link sotto indicato, potrete invece visualizzare una cartina politico-fisica in ottimo dettaglio. Download cartina Nuova Zelanda (140kb circa)

Cartina Nuova ZelandaCartina Nuova Zelanda

Courtesy of The General Libraries, The University of Texas at Austin - http://www.lib.utexas.edu/maps


Itinerario

Il nostro viaggio in Nuova Zelanda ci ha visto arrivare ad Auckland e di lì partire all'esplorazione dell'isola del Nord, spostandoci in auto sulle spopolate ed interminabili strade neozelandesi.

Traghettati da Wellington verso l'isola del Sud, abbiamo percorso dapprima la West Coast per poi risalire sulla costa orientale fino a Kaikoura. Un volo da Christchurch ci ha poi riportati ad Auckland e, di qui, a casa... A continuazione riporto il mio itinerario completo, che ha richiesto quattro settimane di tempo circa.

 

- Auckland
- Kaitaia
- Pahia, Bay of Island
- Cathedral Cove
- Rotorua
- Tongariro Crossing
- Wellington
- Picton, Nelson
- Abel Tasman NP
- Cape Foulwind
- Franz Joseph Glacier
- Fox Glacier
- Haast
- Queenstown
- Te Anau
- Milford Sound
- Invercargill
- Dunedin
- Monte Cook
- Kaikoura
- Christchurch
19 Dic.
20 Dic.
21 Dic.
22 Dic.
23-24 Dic.
25-26 Dic.
27 Dic
28 Dic.
29 Dic.
30 Dic.
31 Dic.
01 Gen.
02 Gen.
03 Gen.
04 Gen.
05 Gen.
06 Gen.
07 Gen.
08 Gen.
09 Gen.
10 Gen.

Auckland - Northland

 

Auckland è la città più moderna e grande della Nuova Zelanda. Ariosa, ventosa, offre uno scorcio moderno ed attraente soprattutto se vista dal mare o se osservata dall'alto dello Skytower. Da non perdere una passeggiata all'interno del giovane ed animato America's Cup Village.

America's Cup VillageAmerica's Cup Village

 

 

Ma la vera Nuova Zelanda si inizia ad assaporare piu' a Nord. E così si scopre il kauri, una pianta endemica gigantesca e resistentissima, usata da sempre nella storia dai maori per costruire le loro canoe, le loro armi e realizzare le loro sculture.

Foresta di Kauri di WaipouaForesta di Kauri di Waipoua

 

 

ForestaForesta

 

 

Immergendosi nella foresta di kauri di Waipoua si ha veramente l'impressione di essere riportati in un mondo preistorico.

 

 

 

 

Coopers beachCoopers beach

Proseguendo nel Northland, si scoprono migliaia di colline verdi, case in legno ed abitanti dallo stile vecchia Inghilterra, promontori deserti e spiagge bellissime, dove le colline scendono fino a quasi bagnarsi nel mare.

Alberi pohutukawaAlberi pohutukawa

 

 

La flora endemica, gli alberi pohutukawa (metrosideros excelsa), la totara (podocarcus totara), il cabbage tree e la bellissima e tipica felce della Nuova Zelanda, la silver fern, rendono inoltre questo paese una meraviglia per i botanici o già solo per gli appassionati di fiori e piante.

 

 


Northland - Le spiagge

Matauri BayMatauri Bay

 

 

 

L'isola del Nord è inoltre rinomata per le sue spiagge paradisiache. Tra queste spicca Matauri Bay, affacciata sulle Cavalli Islands, dai colori bellissimi ed intensi.

 

Cathedral CoveCathedral Cove

 

Pahia - Bay of IslandsPahia - Bay of Islands

 

 

Tra le altre spiag ge, anche la suggestiva Cathedral Cove, raggiungibile solo durante la bassa marea attraverso una grotta, merita assolutamente una visita.

 

Bambina maoriBambina maori

 

Hole in the rock - Bay of IslandHole in the rock - Bay of Island

 

 

Una delle mete più conosciute dell'isola del Nord è Bay of Islands, costellata da migliaia di isole ed isolette, tanto che risulta difficile orientarsi, e da moltissimi e bellissimi delfini.

 

 

 

 

Personalmente, comunque, Bay of Island non mi ha entusiasmato quanto la sua fama mi avrebbe fatto immaginare, ma è senz'altro un bel vedere.

Delfini - Bay of IslandDelfini - Bay of Island

 

 

 

Una delle esperienze più entusiasmanti però che può essere fatta in Bay of Islands è fare il bagno con i delfini. Immergersi, giocare con loro, fare dei suoni come richiamo, attaccarsi alla loro pinna e farsi trainare è di sicuro un'emozione unica al mondo.

 

 

 

 

 


Central North - Rotorua

Wai-o-tapo - Champagne poolWai-o-tapo - Champagne pool

 

Rotorua, la città tra i due laghi, si trova in una regione termale, e fu la culla della cultura maori. Fu, perchè nonostante i maori siano il 9% della popolazione neozelandese, hanno purtroppo completamente abbandonato le loro tradizioni, la loro cultura, così come già da tempo i loro villaggi e i loro abiti.

 

 

Wai-o-tapoWai-o-tapo

Dunque, che rimane della cultura maori? Qualche turistico hangi (banchetto tipico maori), qualche turistica danza e varie ricostruzioni di villaggi o di marae (casa dell'assemblea maori) in qualche museo.

Rotorua - maraeRotorua - marae

 

 

Peccato. Forse il cinico quadro sui maori offerto dal libro (poi film) 'Once were warriors' non è così sbagliato. Spero che nel futuro vengano riscoperti i lati più belli di questa cultura, non limitandosi solo al classico haka (canto di guerra) inneggiato dagli All Blacks prima delle loro partite di rugby.

 

Sculture maoriSculture maori

 

Autoritratto a RotoruaAutoritratto a Rotorua

 

La località di Wai-o-tapo (acque sacre) offre invece una bellissima passeggiata in questa regione termale, in un suggestivo scenario di pozze di fango, sorgenti sulfuree, cascate marmorizzate, laghi dai più svariati colori: verdi, rosso bruno, giallo pulcino, viola,...

 

 

Da non perdere poi il Tongariro National Park. Il Tongariro Crossing dovrebbe essere uno dei trekking pù belli al mondo, offrendo scorci bellissimi. Dico dovrebbe, perchè quando l'ho affrontato la nebbia ed il vento mi hanno avvolto implacabilmente per tutto il tempo, per la mia somma infelicità...

Huka FallsHuka Falls

TongariroTongariro

 

Nella zona comunque non mancano le alternative per passare il tempo: il lago Taupo, le migliaia di piscine e fiumi termali, il Monte Ruapehu,...

 

 

 


Wellington - Picton - Nelson


Wellington - cable carWellington - cable car

 

Wellington, la capitale, è un'allegra e ventosa cittadina. Il Te Papa, museo variegato ed onnicomprensivo, merita sicuramente una visita. Per il resto la città è popolata di gigantesche ricostruzioni di personaggi del Signore degli anelli. Beh, divertente...

 

 

Nelson - case storicheNelson - case storiche

Wellington è quindi il punto di partenza per imbarcarsi per l'isola del Sud. Durante la traversta, il primo approccio sono i fiordi, i pittoreschi i Marlborough Sounds. Dopo l'arrivo a Picton vale quindi la pena di dedicarsi ad un giro tra le spiagge ed i colori di questi splendidi fiordi.

Marlborough SoundsMarlborough Sounds

 

 

E poi? C'e' Nelson, una graziosa cittadina in cui pare sempre esserci il sole!! La fortuna di giungervi durante il Nelson Jazz Festival mi ha fatto ancor di più apprezzare questa località, giovanile, musicale, festosa e solare.

 

 

Split rock - Abel TasmanSplit rock - Abel Tasman

Abel TasmanAbel Tasman

Una tappa obbligatoria per chiunque giunga in Nuova Zelanda è l'Abel Tasman National Park. Un trekking in questa regione vi porterà a camminare lungo spiagge meravigliose, tra baie, mare e verdeggianti colline, con la possibilità di campeggiare la notte in spiaggia e sentirsi sperduti in un angolo di paradiso.

 

 


West Coast - Cape Foulwind

Pecore e mare...Pecore e mare...

 

E poi? Poi inizia la selvaggia isola del Sud, fatta di pochi abitanti, strade sconfinate, migliaia di pascoli. Un po' piu' fredda, un po' piu' ventosa, ma assolutamente più affascinante dell'isola del Nord.

 

 

 

 

FochinaFochina

Cape Foulwind può essere l'emblema della Nuova zelanda. Su questo promontorio della West coast, resistendo alle forti raffiche di vento, è possibile vedere onde gigandesche sollevare migliaia di spruzzi sulle frastagliate scogliere e faraglioni.

Foca sornionaFoca sorniona

 

 

Il tutto passeggiando su pascoli, che giungono quasi fino al mare. E, avventurandosi in mezzo agli scogli, si possono incontrare migliaia di leoni marini e foche, avvicinarsi, contemparli e respirarli, mentre si riposano al sole.

 

 

Cape FoulwindCape Foulwind

 

O osservare i piccoli di foca mentre giocano in acqua. Un paradiso: in pochi posti al mond ho sentito di respirare la natura come a Cape Foulwind...

 

Pancake rocksPancake rocks

 

 

 

Poco distante, sulla West Coast, si trovano le Pancake Rocks, scogliere e faraglioni e dalla forma curiosa animati da spruzzi altissimi, simili a geyser, quando le onde si infrangono su di essi.

 

 


West Coast - Fox Glacier


Panorama sui ghiacciaiPanorama sui ghiacciai

 

Proseguendo verso Sud, lungo la West Coast, si giunge alla regione dei grandi ghiacciai: il Franz Joseph ed il Fox Glacier.

 

 

 

 

Kawarau bridgeKawarau bridge

La bellezza di questi ghiacciai e di queste montagne sta nel fatto che essi giungono fino ad una 20 di Km. dal mare, e si possono ammirare dalle stupende e solitarie spiagge della zona.

Fox glacierFox glacier

 

 

Piu' a sud si giunge a Queenstown, definita la capitale mondiale degli sport estremi. Affacciata in una stupenda posizione sul lago Wakatipu offre una vista stupenda sui Remarkables, montagne rese famose come location del Signore degli anelli.

 

Il Kiwi, simbolo della NZIl Kiwi, simbolo della NZ

 

 

Qui ci si può cimentare nel bungee jumping dal famoso ponte sul fiume Kawarau, primo posto al mondo da dove è stato effettuato un salto, o dedicarsi allo shotover jet ed altri sport estremi acquatitci. Bello, si. Ma attenzione: il tutto raggiunge prezzi esorbitanti...

 

The RemarkablesThe Remarkables

 

 

 

Queenstown è anche una delle poche città ad offrire qualche concerto, divertimento ed un po' di musica. Nel resto della Nuova Zelanda sono solo i pub ad imperare...

 

 


Southland - Milford Sound

 

 

Poi si scende verso il Sud. La costa inizia a frastagliarsi, creando un dedalo di fiordi, laghi ed insenature. L'unico fiordo visitabile con una relativa semplicità è il Milford Sound. Bellissimo farsi traghettare in mezzo a pareti scoscese, che giungono fino ai 2000 metri osservando un'esplosione di cascate e rivoli d'acqua che si susseguono in tutto il fiordo.

Milford Sound - 1Milford Sound - 1

 

 

L'unico inconveniente del Milford Sound: un giorno su due c'e' bufera, ma anche avvolto dalla nebbia e dalla pioggia il fiordo rivela tutto il suo fascino...

Milford Sound - 2Milford Sound - 2

 

 

 

Il Sud dell'isola, offre invece una serie di scogliere limpide e disabitate. Ed è proprio qui dove amano suggiornare colonie di leoni marini, foche e pinguini.

Beate pecorelleBeate pecorelle

 

 

 

Il pinguino dagli occhi gialli, o pinguino degli antipodi, è infatti un curioso esemplare che vive solamente su queste coste.

Nugget PointNugget Point

 

 

 

Nugget point è anch'esso un paradiso. La vista stupenda dall'alto del faro rivela un mare verde sterminato, migliaia di scogli, come pepite, disseminate nell'acqua e popolate da colonie numerosissime di foche.

Pinguino degli antipodiPinguino degli antipodi

 

 

Scendendo ad un punto di osservazione in una vicina baia, è possibile ammirare i pinguini dagli occhi gialli, che all'ora del tramonto ritornano alla spicciolata dopo la pesca verso questa baia riparata.

 

 

 

 

 


Canterbury - Christchurch

 

Massi di MoreakiMassi di Moreaki

 

Risalendo sulla costa orientale, si incontra poi Dunedin, graziosa città sede della più antica università della Nuova Zelanda.

 

 

 

Lago PukakiLago Pukaki

 

Altre spiagge sono degne di nota, come a Moreaki, dove strani massi dalla forma preisorica e sferica, dalle disusse origini, si affollano in un suggestivo scenario.

Monte CookMonte Cook

 

 

 

Dirigendosi verso l'interno non si può tralasciare il Monte Cook (3700 m.), la vetta più alta della Nuova Zelanda, affrontando una strada solitaria in mezzo a migliaia di pecore, a laghi, tra cui spicca il bellissimo lago Pukaki.

Hooker ValleyHooker Valley

 

 

 

Giunti ai piedi del Monte Cook, un interessante trekking è quello nella Hooker Valley, che si snoda in mezzo alle belle alpi neozelandesi per giungere alla fine al ghiacciaio di Hooker.

Kaikoura - baleneKaikoura - balene

 

 

E poi, nuovamente sulla costa, l'animata e divertente Christchurch, punto di partenza per visitare la penisola di Akaroa.

 

Kaikoura - baleneKaikoura - balene

 

 

Più a Nord, merita una visita la penisola di Kaikoura, abitata da delfini e frequentata da balene.

 

ChristchurchChristchurch

 

 

 

Qui è d'obbligo imbarcarsi per un suggestivo viaggio di whale watching ma, attenzione, per chi è debole di stomaco la gita può trasformarsi in una indimenticabile sofferenza...

 

 

 

 


Compagni di viaggio

Dedico infine quest'ultima pagina ad alcuni dei miei compagni di viaggio, alle persone che ho incontrato e ho conosciuto, a chi mi ha lasciato qualcosa e a chi spero di aver lasciato qualcosa...

Maori... Maori...

Milford SoundMilford Sound

SpidermanSpiderman

Foto di gruppoFoto di gruppo

 


Diario di viaggio

Non viaggio mai senza il mio diario.
Uno deve sempre avere qualcosa di sensazionale
da leggere sul treno.

Oscar Wilde (1854-1900)

Al momento non ho ancora trascritto nessuna pagina dal mio diario.

Posso però iniziare a confessare che in Nuova Zelanda non sono stato un così prolifico scrittore, forse perchè le sensazioni maggiori legate a questo viaggio me le ha date la stupenda natura...

In questi casi, preferisco fermarmi a contemplarla e a fissare le immagini nella mia mente, piuttosto che chinare gli occhi su un foglio di carta, anche perchè non so se sarei in grado di descriverla...

 


Musica

La terra ha musica
per coloro che ascoltano.

William Shakespeare

La musica tradizionale Maori si può ancora ascoltare in tutta la Nuova Zelanda. Le forme più note sono l' haka, ovvero la danza, anche se oramai è spesso associata ai canti di guerra.

Il più famoso di tutti è di sicuro Ka mate, l'haka cantato dai rugbisti neozelandesi prima dei loro incontri. Qui, a seguire,  una versione 'da stadio'.

 

 

Altre forme musicali sono poi i Waiata o canti. Alcuni di essi sono molto melodiosi, di origine polinesiana, cantati in allegri e a volte un pò mellifluei coretti. Un campione ad esempio: Karangatia Rä.

 

 

Per chi fosse interessato, è possibile recuperare una più ampia varietà di campioni di canzoni di folklore neozelandese dal seguente sito: Folklore Neozelandese


Letteratura

Non esiste vascello
che come un libro
ci sa portare
in terre lontane.

Emily Dickinson

Riporto a continuazione alcune letture che possono degnamente accompagnare o preparare un viaggio verso la Nuova Zelanda.

 

Alan Duff
-

Forse l'autore neozelandese piu noto, grazie alla trasposizione cinematografica della sua opera. E' infatti l'autore di Once were warriors, quadro contemporaneo sulla perdita di valori culturali e di identità dei maori.

 

Keri Hulme
-

Scrittrice maori tra le più conosciute, personaggio sicuramente interessante. Usando una sua stessa citazione, nella vita le piace pescare, dipingere, bere, leggere, camminare, giocare, mangiare ed osservare le persone nel suo tempo libero. Opera principale: The Bone People.

 

Nuova Zelanda - Autori vari
-

Tra gli altri scrittori nezoelandesi da segnalare Jacqueline Sturm,  Maori, di Taranaki, scrittrice di racconti e poesie. Fu la prima donna maori a laurearsi. Altri nomi? Katherine Mansfield e Frank Sargeson, scrittori appartenenti alla corrente neozelandese più classica. Credo che per tutti sia impresa ardua recupere qualche loro opera tradotta nella nostra lingua...

 

Altri autori, assieme a questi, sono indicati in una sezione generale di scrittori di viaggio. A voi completare l'opera: Letteratura di viaggio


Film

La fotografia è verità,
e il cinema è verità ventiquattro volte al secondo.

Jean Luc Godard

Riporto a continuazione alcuni film che possono degnamente preparare un viaggio verso la Nuova Zelanda.

 

Once were warriors - Il sopra citato libro di Alan Duff è diventato film per opera di Lee Tamahori. Il degrado ed il declino del grande popolo dei Maori è qui rappresentato.

 


Il Signore degli Anelli - La conosciutissima trilogia di Tolkien, messa sul grande schermo da Peter Jackson, neozelandese, è girata in Nuova Zelanda. Per familiarizzare con gli scenari che andrete a vedere.